Ven 20 Apr 2018

 HOME PAGE
 infopoint Torino
 CALENDARIO
 INIZIATIVE
 INCONTRI SCUOLA
 COSE FATTE
 CONTATTI
 ALTRI PERCORSI
 MAILING LIST
 AREA RISERVATA 



dettagli ricerca












dai bimbi della scuola Sabin di Rivoli






EMERGENCY Life Support for Civilian War Victims
Associazione umanitaria italiana per la cura e la riabilitazione delle vittime delle guerre e delle mine antiuomo
Coordinamento regionale dei gruppi di Alessandria, Arona, Alba, Biella, Borgosesia, Canavese, Cuneo, Lago d'Orta, Novara, Pinerolo, Santena, Torino, Verbania, Vercelli.



LE NOSTRE ULTIME INIZIATIVE


VEDI SOLO INIZIATIVE DEL GRUPPO DI


 
Ven 4 Apr 2008
h. 20.30
L'Afghanistan ed Emergency. Una storia che continua del 1999"
Incontro con la popolazione di Settimo T.se presso il Teatro Garibaldi sul tema "L'Afghanistan ed Emergency".
Oltre ad una introduzione sulla situazione di quel Paese, verrà illustrata l'attività svolta da Emergency negli anni anche attraverso la testimonianza di Marina Castellano.
(già Head Nurse dell'Ospedale di Emergency a Laskar-gah)

L'incontro ha lo scopo di favorire la conoscenza di realtà e culture diverse nell'ambito dello sviluppo interculturale promosso dalla Casa dei Popoli di Settimo T.se a cui Emergency aderisce.E' anche occasione per portare a conoscenza la natura dei progetti di assistenza medica/sociale realizzati da Emergency.

L'incontro sarà preceduto da un aperitivo a base di stuzzichini afghani


Emergency avrà anche un banchetto informativo nel foyer del teatro

RIF. GRUPPO DI TORINO

Gio 3 Apr 2008
dalle ore 14,00 alle ore 16,00


Emergency nelle scuole
Incontro con i ragazzi della classe 3A della Scuola Media Brignone sul tema "I diritti in gioco".
(Riferimenti: Silvia Airaudo cell. 349.57.04.778)

RIF. GRUPPO DI PINEROLO

Gio 3 Apr 2008
8,50-10,30


Emergency nelle scuole
Incontro con la classe II E del L.S.Newton di Chivasso,Succursale di Via Blatta (Scuola Elementare). Presentazione del progetto "Emergency e la guerra". Verrà proiettato il filmato "L'arcobaleno e il deserto", sull'attività di Emergency in Iraq.


Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

da Mar 1 Apr 2008 a Mer 30 Apr 2008Mostra Emergency
Fino al 30 aprile 2008 in mostra presso la Biblioteca civica centrale di Torino

Prima le donne e i bambini.

Prima le donne e i bambini, un gesto di cavalleria che poco si addice alla guerra. Forse perché in una guerra non vi è nulla di cavalleresco, niente eroi né azioni di cui vantarsi. Anzi, sembra proprio che le guerre odierne siano fatte di cifre prive di significato, tra cui svettano i nomi di donne e bambini.

Ignari soldatini in avanscoperta. Vittime involontarie, effetti collaterali. Numeri.

Anche noi abbiamo giocato con qualche numero. Dati essenziali che illustrano sinteticamente la condizione femminile e la condizione infantile in paesi differenti accomunati da un unico destino.

Dieci pannelli per raccontare otto storie, quelle di quattro donne e quattro bambini che Emergency ha incontrato durante il suo lavoro in quattro paesi devastati dalla guerra: Afganistan, Cambogia, Sierra Leone e Iraq.

Una mostra gratuita, un invito a riflettere e partecipare.

Biblioteca civica centrale di Torino, Via della Cittadella 5, dal lunedì al venerdì dalle 8.15 alle 19.55; sabato dalle 10.30 alle 18.00

Con la collaborazione delle Biblioteche civiche torinese e il Museo Diffuso della Resistenza

RIF. GRUPPO DI TORINO

Mar 1 Apr 2008
h. 21,00
Concerto dei Subsonica
Emergency sarà presente con un banchetto informativo e di raccolta fondi al concerto dei Subsonica, che si terrà al MazdaPalace, in Corso Ferrara 30, a Torino.

Per EMR: Claudio, Giorgio, Pier, Roberto

MazdaPalace

RIF. GRUPPO DI TORINO

Mer 26 Mar 2008
h. 21,00
"GRAZIA DELEDDA, l?ultima moda è il Nobel" al Teatro Erba
Nuovo appuntamento per la Grande Prosa, al Teatro Erba dal 26 al 30 marzo: in scena, il testo di Eva Mesturino GRAZIA DELEDDA, l?ultima moda è il Nobel, per la regia di Enrico Fasella. L?interpretazione è affidata alla Compagnia Torino Spettacoli con Enrico Fasella, Stella Bevilacqua, Giuseppe Tiberi, Mario Acampa, Valentina Battistone e Roberta Belforte. Accompagnamento musicale dal vivo di Enrico Messina.

Emergency sarà presente con un banchetto informativo e di raccolta fondi.


Le scelte registiche e di ambientazione fanno di Grazia Deledda, l?ultima moda è il Nobel uno spettacolo di grandi suggestioni, recitate, cantate e musicali, ad evocare il fascino della Sardegna e delle sue tradizioni e delle pagine di Grazia Deledda.
?Il piccolo paese era coperto di neve; le casette nere, addossate al monte, parevano disegnate su di un cartone bianco, e la chiesa, circondata d'alberi carichi di neve e di ghiacciuoli, appariva come uno di quegli edifizi fantastici che disegnano le nuvole?. (Grazia Deledda)

Lo spettacolo Grazia Deledda, l?ultima moda è il Nobel, abbraccia vita e opera della scrittrice sarda dalla collaborazione, appunto, con la rivista L?ultima moda fino al Premio Nobel, il primo assegnato all?Italia dopo l?ormai lontano caso del Carducci. Grazia Deledda è una grande voce della letteratura italiana spesso bistrattata dall?elite colta e dai critici; non apprezzata da tutto il mondo accademico, ebbe, tuttavia, molta fortuna presso i lettori per quella sua capacità di riflettere stati d?animo molto sentiti e diffusi nei primi tormentati decenni del Novecento. Fu un?autrice sospesa tra Verismo e Decadentismo italiano alla D?Annunzio, ma anche in linea con l?atteggiamento e l?inquietudine spirituale di Fogazzaro, capace di scrivere autentici best seller, molto venduti nonostante la particolarissima ambientazione dei suoi scritti, tutti intrisi di natura e costumi della Barbagia e della Sardegna in generale. Eppure, fu un?autrice considerata addirittura rozza e troppo poco letterata da diversi critici, a causa della sua breve formazione regolare cui fecero però da imprescindibili integrazioni lo studio dell?italiano e del francese, le sterminate letture e un talento che la portarono a scrivere fin da giovanissima?

E? il vento tante volte raccontato dalla Deledda a sfogliare e a rivisitare alcune delle sue ?pagine? più belle. L?emozione è in crescendo fino all?accostamento, ardito quanto vibrante, tra gli ultimi due libri di Tiziano Terzani e gli ultimi due di Grazia Deledda, in un percorso di forte intensità attraverso la malattia e la rinascita.

Torino Spettacoli

RIF. GRUPPO DI TORINO

Lun 24 Mar 2008
dalle ore 9,00 alle ore 18,00
Fiera di Pasquetta
In occasione della Fiera di Pasquetta, il gruppo Emergency di Pinerolo sarà presente a Torre Pellice nei pressi del Bar Londra con un banchetto informativo e di raccolta fondi.
(Riferimenti: Silvia Airaudo cell. 349.57.04.778)

RIF. GRUPPO DI PINEROLO

Sab 22 Mar 2008
dalle 9 alle 22
Pacchetti regalo alla libreria Feltrinelli - Le Gru (Grugliasco)
Emergency sarà presente all'interno della libreria Feltrinelli per impacchettare libri, in cambio di un'offerta libera, e con un banchetto informativo.

RIF. GRUPPO DI TORINO

Mer 19 Mar 2008
h. 16:30
Afganistan. Donne e bambini: i protagonisti di una guerra
Incontro con Marina Castellano, headnurse di Emergency in Afganistan presso il Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà

Emergency parteciperà anche con un banchetto informativo.

Guerra fredda, guerra santa, guerra al terrorismo... per l'Afganistan sembra esserci sempre e solo guerra.
A pagarne le conseguenze donne e bambini che ogni giorno, oltre alla guerra fatta di combattimenti incessanti e di mine antiuomo disseminate nel terreno, devono affrontare la più estenuante battaglia per la sopravvivvenza contro denutrizione, scarso accesso ad acqua sicura, epidemie di tubercolosi e malaria. Nella valle del Panshir si registra ancora oggi uno dei tassi di mortalità materno-infantile più alti al mondo.
Ed è da qui che vogliamo partire, ascoltando dalla viva voce di Marina Castellano, headnurse di Emergency, un percorso sanitario che va dalla nascita di un Centro di maternità e ginecologia gratuito in una valle remota dell?Afganistan fino ad entrare nel carcere femminile di Lashkar-gah: un percorso tutto al femminile in un paese dove la storia dei diritti delle donne non è ancora cominciata.

Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione,della Guerra, dei Diritti e della Libertà,
C.so Valdocco 4a
10122 TORINO
011-4363470


RIF. GRUPPO DI TORINO

Mar 18 Mar 2008
dalle ore 13,00 alle ore 14,40


Emergency nelle scuole
Incontro con le classi prime -indirizzo sociopsicopedagogico- del Liceo Porporato di Pinerolo - Via Brignone,2
Intervento e testimonianza di Marina Castellano, infermiera, che parlerà della sua esperienza in Afganistan.
(Riferimenti: Silvia Airaudo cell. 349.57.04.778)

RIF. GRUPPO DI PINEROLO

Dom 16 Mar 2008
dalle ore 9,00 alle ore 18,00
Erbe in fiera e del vino nuovo VIII edizione.
In occasione della manifestazione "erbe in fiera e del vino nuovo VIII edizione" di Perosa Argentina, il gruppo Emergency di Pinerolo sarà presente con un banchetto informativo e di raccolta fondi davanti alle scuole elementari.
(Riferimenti: Silvia Airaudo cell. 349.57.04.778)

RIF. GRUPPO DI PINEROLO

Sab 15 Mar 2008
h. 15:00
MANIFESTAZIONE in solidarieta' ai/alle Rifugiati/e di Via Bologna
DIRITTI DIGNITA' LAVORO E REDDITO PER TUTTI/E
partenza: Corso Giulio angolo Via Andreis (ex stazione Ceres)

Promuovono:
Comitato Rifugiati/e di Via Bologna
Comitato di Solidarietà ai Profughi e Migranti

Per adesioni: viabolognaoccupata@libero.it
-------------------------------------------------------------
Il Gruppo Emergency di Torino aderisce e invita a partecipare alla manifestazione in solidarieta' dei/delle Rifugiati/e di sabato 15 marzo, ricordando che i/le Rifugiati/e sono persone sradicate dalle loro terre a causa di guerre, conflitti e poverta' che chiedono solamente, come tutti e tutte, il rispetto dei propri Diritti, riconosciuti dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani di cui quest'anno cade il 60 anniversario.



APPELLO:

A FIANCO DELLA LOTTA DEI/DELLE RIFUGIATI/E PER LA CASA, LA SALUTE E IL LAVORO

*Abbiamo scritto questo documento per favorire la discussione tra tutti/e coloro che hanno partecipato a questa lotta ed per avere una storia (condivisa da tutte e tutti) da poter raccontare all'esterno, per raccogliere solidarietà e supporto. Vi invitiamo a partecipare alla assemblea del 10 marzo sotto il comune, a venirci trovare al presidio, a partecipare al corteo del 15. Per sostenerci ed aderire mandate una mail a viabolognaoccupata@libero.it*

Dalla fine dell'estate, un gruppo di un centinaio di rifugiati e rifugiate politici e con permesso per motivi umanitari provenienti da Sudan, Darfur, Etiopia, Eritrea, Somalia, Costa d'Avorio, Ciad, Niger, Sahara occidentale, Libia, non trovando accoglienza nei pochi posti previsti a Torino, respinti/e dall'ufficio migranti del comune senza nessuna indicazione tranne che la lista dei dormitori, ha trovato rifugio per la notte in una fabbrica da demolire a Settimo, senza riparo dal freddo, senz'acqua, luce, riscaldamento: una grossa topaia.

Il 18 NOVEMBRE questo gruppo, per uscire dalla situazione disumana in cui stava vivendo, con l'appoggio del Comitato di Solidarietà con i Profughi e Migranti (costituitosi nel 2006 per iniziativa del Gruppo Migranti di Torino, i centri sociali Askatasuna e Gabrio e altre soggettività per sostenere altri profughi del Darfur in una situazione analoga), ha deciso di occupare la palazzina ex Caserma dei Vigili Urbani di via Bologna ang. Via Paganini, da anni lasciata vuota e inutilizzata come molte altre strutture comunali e statali nonostante queste e altre emergenze abitative, per diventare finalmente visibili e rivendicare il proprio diritto ad una vita dignitosa.

Per fare fronte ai bisogni primari di cibo, posti letto, riscaldamento, il comitato e i rifugiati e le rifugiate si sono organizzati in modo da raccogliere generi di prima necessità e distribuirli equamente: persone che arrivano da nazioni a volte in guerra tra loro e che parlano lingue differenti si sono autorganizzate dividendosi lo scarso spazio e le scarse risorse a disposizione e hanno dato vita ad una cucina autogestita.

La grande solidarietà e la messa a disposizione del proprio tempo e delle proprie conoscenze ha mostrato che esiste un'altra realtà che non quella sbandierata dai media delle ronde anti-immigrati: insegnanti del ctp e non, medici, persone comuni si sono messe a disposizione per sostenere la lotta dei/delle rifugiati/e fornendo un appoggio importante per interpretare ed orientarsi nell'inospitale Torino. Aiuti sono anche arrivati da abitanti della Val Susa impegnati dalla lotta NO TAV.

Dalle istituzioni invece nel frattempo non è arrivato nulla: la Convenzione di Ginevra prevederebbe un sostegno attivo per quei/quelle migranti titolari di permesso di soggiorno di carattere politico e umanitario, ma il Comune, nella figura dell'Assessore alle "Politiche Sociali", sin dall'inizio ha rifiutato qualsiasi incontro con i/le rifugiati/e, dichiarando di non voler "creare un pericoloso precedente che aumenterebbe le ondate migratorie in direzione Torino" e adducendo a pretesto la presunta illegalità dell'occupazione.

In risposta sono continuate le iniziative: il 26 NOVEMBRE i rifugiati e le rifugiate hanno organizzato un presidio davanti al Comune, senza ottenere nessuna apertura al dialogo, il 28 un bliz a Torino Incontra dove si stava tenendo la presentazione del Rapporto 2006 dell'Osservatorio Interistituzionale sugli stranieri in provincia di Torino. A fatica si è ottenuto di far parlare un rappresentante del comitato, l'avvocato Vitale, che ha letto un comunicato redatto dal gruppo di rifugiati/e. Questo ha costretto l'assessore, presente in sala, a prendere atto della situazione, anche se ha mantenuto anche in quella occasione il suo atteggiamento di totale chiusura, non lasciando spazio ad alcun dialogo.

Il 13 DICEMBRE una delegazione dell'UNHCR (Agenzia dell'ONU che si occupa delle condizioni dei/delle rifugiate/i), di Amnesty dell'ASGI, ha fatto visita alla palazzina ccupata di via Bologna. La rappresentante dell'UNHCR ha innanzitutto ribadito le responsabilità e i compiti delle amministrazioni locali nell'assistenza ai/alle rifugiate/i e richiedenti asilo. La rappresentante delle Nazioni Unite ha inoltre affermato che Torino avrebbe già le potenzialità di accogliere e integrare con programmi di sostegno le richieste dei/delle rifugiati/e.

Il 20 DICEMBRE c'è stata un'audizione nel palazzo comunale della IV Commissione affari sociali, che aveva invitato una delegazione dei/delle rifugiate/i e del comitato, che ha chiesto:

-la residenza per ogni rifugiato/a sul territorio torinese, come strumento d'accesso al servizio sanitario nazionale e ai canali del collocamento lavorativo;

-strumenti pratici per garantire una miglior vivibilità in via Bologna (letti, stufe, allacciamento, etc.)

-apertura di un tavolo di trattative con le istituzioni locali

Di fronte all'immobilismo della commissione, si decideva di rimanere nell'aula occupandola per ottenere risposte concrete.

Dopo alcune ore di occupazione, l'amministrazione comunale ha accettato l'apertura di un tavolo di trattative e ha fissato il primo incontro per il giorno successivo. Riguardo alle altre richieste, l'amministrazione comunale attuava lo spurgo delle fogne, mentre la provincia apriva alla possibilità di erogare successivamente un finanziamento per la ristrutturazione dello stabile di via Bologna (che non è mai arrivato per complicazioni e lungaggini burocratiche).

Ma, in sostanza, non si è concretizzato nulla!

Il 25 GENNAIO l'incontro che era stato promesso dal Comune per proseguire il dialogo non è mai avvenuto. Non è arrivata nessuna risposta per quanto riguarda possibili soluzioni per la residenza che purtroppo è una condizione per rendere esigibili diritti fondamentali, soluzioni che avrebbero potuto trovare con scappatoie burocratiche. Nello stesso giorno è stata sgomberata dalla polizia la fabbrica rifugio di Settimo in cui ancora pernottavano alcuni migranti; 7 persone sono state incriminate per "violazione abusiva di proprietà" e " violazione dei sigilli" che in realtà non erano mai stati posti.

Nel frattempo il Governo stanzia dei finanziamenti a favore di progetti per i/le rifugiati/e.

Il 29 GENNAIO il Consiglio comunale ha partorito il topolino di un progetto sperimentale ("affido diffuso") per risolvere il problema dei profughi : 300 euro al mese alle famiglie che accolgono in casa ("adottano") una ventina di giovani profughi (più 100 euro procapite all'associazione che li seguirà) con uno stanziamento di 96.000 euro complessivi. Si continua così a dare soluzioni emergenziali ed assistenziali ai/alle profughi/e, senza tenere conto dei loro bisogni e dei loro desideri di indipendenza ed autonomia. Donne e uomini con una propria dignità, sensibilità e cultura sradicati/e dalla propria terra che non vogliono essere scaricati sulla buona volontà dei cittadini, ma che rivendicano i propri diritti.

Anche l'incontro del 7 FEBBRAIO in Provincia tra Comuni, Anci, Sprar,Regione, Prefettura e, come osservatori, Amnesty, ASGI e un rappresentante dell'ACNUR non ha dato esiti positivi. Il rappresentante dell'ACNUR ha nuovamente sottolineato le inadempienze del Comune e ha definitivo gravissima la situazione delle/i Rifugiate/i.

*/Da novembre a oggi, non si arresta la lotta dei rifugiati e delle rifugiate che rivendicano diritti che il loro status prevede e che il comune non garantisce. per resistere al cinismo e alle gravi mancanze delle istituzioni , in via Bologna, a Torino e ovunque./*

*PROSSIMI APPUNTAMENTI a Torino:*

* *

*lunedì 10 marzo, ore 18,30:* *ASSEMBLEA CITTADINA*

in Piazza Palazzo di Città davanti al Municipio (con proiezione video sulla storia di Via Bologna) Fino a sabato 15 presidio permanente davanti al comune

*sabato 15 marzo, ore 15: MANIFESTAZIONE*

di solidarietà ai/alle rifugiati/e di via Bologna

*DIRITTI DIGNITA' LAVORO E REDDITO PER TUTTI/E*

Corso Giulio angolo Via Andreis (ex stazione Ceres)

* *

*Promuovono:*

Comitato Rifugiati/e di Via Bologna
Comitato di Solidarietà ai Profughi e Migranti


Adesioni:
CSOA Gabrio(Torino);CSOA Askatasuna(Torino);Gruppo Migranti(Torino); Emergency(Torino); SambaBand(Torino); Cua (Torino);CSA Murazzi(Torino); Cantieri di Pace(Torino); Sinistra Critica; PCL; CUB; ALP/Cub Associazione Lavoratori Pinerolesi;ARCI Comitato di Pinerolo; Spazio Popolare Niño

RIF. GRUPPO DI TORINO

Ven 14 Mar 2008
h. 21:00
Riunione e formazione per nuovi volontari
Formazione sugli ospedali di Emergency e proiezione del filmato "Soran, non aver paura".
La riunione è aperta a chi vuole avvicinarsi al volontariato nel gruppo Emergency di Torino e ai nuovi volontari che non hanno ancora fatto formazione.
Dove?
CESVOL(centro servizi volontariato)
Corso Novara 64
Torino
ore 21:00

RIF. GRUPPO DI TORINO

Gio 13 Mar 2008
dalle ore 14,00 alle ore 16,00


Emergency nelle scuole
Incontro con i ragazzi della classe 3A della Scuola Media Brignone di Pinerolo.
Proiezione del filmato "Soran non avere paura" - riflessioni sulle guerre con l'ausilio del filmato degli Africa Unite.
(Riferimenti: Silvia Airaudo cell. 349.57.04.778)

RIF. GRUPPO DI PINEROLO

Mar 11 Mar 2008
dalle ore 10,00 alle ore 12,00


Emergency nelle scuole
Incontro con i ragazzi della classe 1Mc dell'Istituto Engim, Via Regis a Pinerolo.
I diritti in gioco.
(Riferimenti: Silvia Airaudo cell. 349.57.04.778)

RIF. GRUPPO DI PINEROLO

Mar 11 Mar 2008
8.30-12.30


Emergency nelle scuole
Incontro con le classi 5A^ e 5B^ della Scuola Elementare M.K. Gandhi di Gassino T.se, via PO 12.Verrà, inoltre, presentato il progetto "Costruiamo la luce, costruiamo la pace"
Per Emergency: Luca e Mauro
Rif. Giuseppe cell 3290850198

RIF. GRUPPO DI TORINO

Mar 11 Mar 2008
h. 21
Scemo di guerra
Emergency sarà presente con un banchetto informativo e di raccolta fondi allo spettacolo "Scemo di guerra" di e con Ascanio Celestini che si terrà al Teatro della Concordia in Corso Puccini a Venaria Reale (TO).

Per EMR: Claudio, Ernesto

http://www.teatrodellaconcordia.it/

RIF. GRUPPO DI TORINO

Mar 11 Mar 2008
8,00-13,10


Emergency nelle scuole
Incontro con le classi 2G e 1F del L.S. Newton di Chivasso, Via Paleologi 22. Presentazione del progetto "Emergency e la guerra". Verrà proiettato il filmato "L'arcobaleno e il deserto", sull'attività di Emergency in Iraq.

Per Emergency: Giuseppe
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Lun 10 Mar 2008
h. 18:30
Assemblea Cittadina in solidarieta' ai/alle Rifugiati/e di via Bologna
lunedì 10 marzo, ore 18,30: ASSEMBLEA CITTADINA
in Piazza Palazzo di Città davanti al Municipio (con proiezione video sulla storia di Via Bologna).
Fino a sabato 15 presidio permanente davanti al comune



RIF. GRUPPO DI TORINO

Sab 8 Mar 2008
h. 15:30
Manifestazione per i Diritti delle Donne
Ritrovo in piazza Vittorio.

RIF. GRUPPO DI TORINO

Gio 6 Mar 2008
ore 21
Ivrea - Emergency racconta i suoi progetti
Nei paesi devastati dalla guerra le vittime innocenti sono bambini, donne, uomini, mutilati e feriti. Sopravvivono a stento. Fra mine antiuomo, epidemie e denutrizioni. Il racconto dei volontari di Emergency e la testimonianza diretta di Giuseppe Belloni, anestesista presso gli ospedali Emergency in Afganistan.

Emergency sarà presente con un banchetto informativo e di raccolta fondi.

L'incontro è organizzato dal Comune di Ivrea
e si terrà presso la Sala Cupola
del Centro Congressi La Serra
CORSO CARLO BOTTA, 30
10015 - IVREA (TO)- tel. 012544341

Mappa Ivrea

RIF. GRUPPO DI TORINO

Mar 4 Mar 2008
9,00-12,00


Emergency nelle scuole
Presentazione del progetto "Costruiamo la luce, costruiamo la pace" alle classi 4A e 4B della S.Elementare Giachino di Torino ( via Campobasso 11). Verrà proiettato il filmato "Costruiamo la luce", sull'attività di Emergency in Afghanistan.
Per Emergency: Ivana, Euro
(Riferimenti: Ivana Mighetto cell. 320.1130173)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Lun 3 Mar 2008
dalle ore 8,00 alle ore 10,00


Emergency nelle scuole
Incontro con i ragazzi della classe 1F dell'Istituto Engim, Via Regis a Pinerolo.
I diritti in gioco.
(Riferimenti: Silvia Airaudo cell. 349.57.04.778)

RIF. GRUPPO DI PINEROLO

Lun 3 Mar 2008
9,40 - 13,10


Emergency nelle scuole
Incontro con due classi del Liceo Classico Newton di Chivasso,Via Paleologi 22. Presentazione del progetto "Emergency e la guerra". Verrà proiettato il filmato "L'arcobaleno e il deserto", sull'attività di Emergency in Iraq.

Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Ven 29 Feb 2008
9,15 - 11,05


Emergency nelle scuole
Presentazione del progetto "Emergency e la guerra" a tre classi prime al L.S. "Copernico" di Torino, C.so Caio Plinio 2.
Verrà proiettato il filmato "Soran non aver paura", sull'attività di Emergency nel nord dell'Iraq.
Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Ven 29 Feb 2008
ore 20,30
Emergency racconta i suoi progetti
Incontro di presentazione dei progetti di Emergency in Italia e all'estero presso la sede dell'Associazione "IL CONFRONTO", via Casa Parrocchia 6, Verolengo

Ass. IL CONFRONTO

RIF. GRUPPO DI TORINO

Gio 28 Feb 2008
8,30-10,30 circa


Emergency nelle scuole
Incontro con la classe III B della SM "Per Ciechi" V. Nizza 151 Torino. Presentazione del progetto "Emergency e la guerra". Verrà proiettato il filmato "Soran non aver paura", sull'attività di Emergency nel nord dell'Iraq.
Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Mer 27 Feb 2008
h. 21
Amleto
Emergency sarà presente con un banchetto informativo e di raccolta fondi alla spettacolo che si terrà al Teatro Don Bosco di via Stupinigi 1, Cascine Vica-Rivoli (TO):
Amleto da William Shakespeare di Lella Costa, Giorgio Gallione, Massimo Cirri
con Lella Costa
musiche Stefano Bollani
regia Giorgio Gallione

http://www.comune.rivoli.to.it/eventi.asp?pag=citta
http://www.irmaspettacoli.it/lella_date.html

RIF. GRUPPO DI TORINO

Mar 26 Feb 2008
dalle ore 10,00 alle ore 12,00


Emergency nelle scuole
Incontro con i ragazzi della classe 1Mb dell'Istituto Engim, Via Regis a Pinerolo.
I diritti in gioco.
(Riferimenti: Silvia Airaudo cell. 349.57.04.778)

RIF. GRUPPO DI PINEROLO

Mar 26 Feb 2008
8,30-10,30


Emergency nelle scuole
Incontro con due classi III della S.M. Manzoni di Nichelino, Via Moncenisio 24. Presentazione dell'attività di Emergency in Afghanistan. Sarà presente e porterà la propria testimonianza Marina Castellano, già head nurse nell'ospedale di Lash Kargah, nel sud dell'Afghanistan. Verranno proiettate immagini da lei scattate sul posto.
Per Emergency: Marina, Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Mar 26 Feb 2008Presentazione del libro "La Guerra dei Matti" a Borgaro -intervengono Massimo Tornabene e Marina Castellano
Presso la sede del Circolo Berlinguer di Borgaro di via Diaz 15 (vicino Stazione Satti). Sarà presente l'autore Massimo Tornabene e l'infermiera di Emergency Marina Castellano volontaria in Afghanistan.


Tornabene ha tratto questa pubblicazione dalla sua tesi di laurea e espone con dovizia di dati, certosina e gustosa in molti casi, un tema poco ricorrente ma sempre attuale anche se la sua ricerca si è indirizzata tra il 1938 e il 1947. Il luogo sul quale ha
condotto la ricerca è l?ospedale neuro-psichiatrico di Racconigi e dei pazienti che vi sono passati. Una ricerca incredibile che ha portato Tornabene a vagliare tantissimi dei 3000 casi presenti in una struttura manicomiale ormai chiusa da anni che ha ospitato persone vittime di malattie mentali, epilessia, sifilide, degenerazioni familiari,
precarietà sociale. Sono tanti cazzotti nello stomaco quelli che dalla lettura delle cartelle cliniche emergono e che ci delineano un microcosmo sociale complesso quella tra le due guerre quella della provincia cuneese. Straordinarie testimonianze che oltre a toccare i limiti della sanità del tempo getta una luce forte sulla società del
tempo. L?analisi si fa più scioccante quando Tornabene ci porta a fare i conti con gli anni della guerra e qui la crudezza dell?analisi si fa forte ma allo stesso tempo ci ha posto una domanda per meglio allestire alla serata ?Oggi quali sono i danni collaterali delle guerre che viviamo?? come suggerito anche dall?autore del libro. Per questo oltre
al libro di Tornabene abbiamo invitato altri testimoni di oggi che hanno vissuto in prima persona i drammi di alcuni conflitti odierni.
Grazie anche alla collaborazione con Parole & Musica, Enisa ed Emergency daremo spazio a testimonianze di volontari anche attraverso filmati che potranno al meglio illustrare queste drammatiche realtà. Un appuntamento per far riflettere e da non perdere.

RIF. GRUPPO DI TORINO

Lun 25 Feb 2008
dalle ore 8,30 alle 10,30 e dalle 10,30 alle 12,30


Emergency nelle scuole
I ragazzi delle classi 5A e5B della Scuola Primaria "Lauro"- Abbadia Alpina
I° Circolo Didattico di Pinerolo incontrano il dott. Paolo Borgiattino che parlerà della sua esperienza in Afganistan. Alla fine dell'incontro la lettura ed il commento della storia "La strabomba" a cura del gruppo Emergency di Pinerolo


(Riferimenti: Silvia Airaudo cell. 349.57.04.778)

RIF. GRUPPO DI PINEROLO

Lun 25 Feb 2008
9,00-12,00


Emergency nelle scuole
Incontro con le classi 4A e 4B della Scuola Elementare Sclarandi (via Baltimora 171, Torino) Presentazione del progetto "Costruiamo la luce, costruiamo la pace". Verrà proiettato il filmato "Costruiamo la luce", sull'attività di Emergency in Afghanistan.
Per Emergency: Ivana, Euro
(Riferimenti: Ivana Mighetto cell. 320.1130173)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Dom 24 Feb 2008
ore 20,00
Emergency ospite alle Cene della legalità
Domenica 24 Febbraio 2008
CENA DELLA LEGALITA'

Ristorante De Amicis in collaborazione con Libera Piemonte, Nanà Coop, Acmos, Consorzio Risteco,
Libreria Torre di Abele, Società di Mutuo Soccorso E. De Amicis ed Emergency

Emergency - Diritto alla pace e guerre nel mondo.
Intervengono: Franca Mangiameli e Claudio Rolfo.

Menù

-Crema di legumi con crostini e miele d'arancio Libera Terra
-Polenta macinata a pietra
con peperoncino Libera Terra e con fonduta di toma alpestre
-Salame cotto artigianale con flan di melanzane Libera Terra
-Testun di pecora con marmellata De Amicis

-Caserecce Libera Terra con zucca e radicchio
-Tagliatelle a mano di farina Libera Terra al pomodoro e prezzemolo

-Sfogliata di ceci Libera Terra con bocconcini di suino

-Torta Centenario De Amicis

Vino Bianco Cento Passi
Vino Rosso Barbera Scagliola

Acqua naturale e gassata
Caffè

28 euro di cui 5 euro vanno in solidarietà ad Emergency

PRENOTAZIONI E INFORMAZIONI
011 8132559 - 347 0865582

RISTORANTE DE AMICIS
C.so Casale, 134 - PRIMO PIANO
TORINO






Cene della legalità per un anno di diritti
1948-2008


L'anno appena cominciato, porta con sé un importante bagaglio di significati.
Si tratta infatti del 60° anniversario della Dichiarazione dei diritti dell'uomo e della nascita della Costituzione Italiana.
Ogni giorno le nostre realtà tentano di tramutare in prassi quotidiane, i valori di cui sono portatori questi fondamentali documenti.
Libera è impegnata da anni per il riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie: grazie alla legge 109/96 sono nate molte cooperative sociali, che in territori difficili hanno riaffermato l'importanza della dignità del lavoro. Grazie all'impegno di molti è oggi possibile la produzione e la commercializzazione dei prodotti Libera Terra.
Prodotti che hanno un gusto i più: il gusto della giustizia sociale, il sapore della legalità democratica.
Il Ristorante De Amicis promuove permanentemente i prodotti Libera Terra nel menù: siamo certi che il sostegno alle cooperative sia un modo concreto di dire il proprio no alle mafie e di sentirsi accanto a chi ogni giorno lavora per costruire nuove prospettive di dignità e lavoro nel nostro Paese.
Per questa ragione proponiamo una cena con cadenza mensile (l'ultima domenica di ogni mese), esclusivamente con un menù della giustizia e della legalità, in cui sia possibile incontrare testimoni che hanno fatto della propria vita un'esperienza di resistenza civile.
Oltre all'incontro con questi personaggi, ci sarà la possibilità di avere degli stimoli bibliografici grazie alla collaborazione con la Torre di Abele, per continuare a formarsi e informarsi su questo tema, gustando i prodotti dei terreni confiscati.
Insieme al Museo Diffuso della Resistenza di Torino, proponiamo che alla cena siano dedicati una serie di diritti fondamentali tratti dalla Dichiarazione Universale dei diritti dell'uomo e dalla Costituzione Italiana.
Cene della legalità dunque, con lo scopo di attualizzare i valori scritti ieri e concretizzarne il significato, per analizzarne l'odierna efficacia e il quotidiano rispetto.
Il secondo appuntamento per il 2008 sarà il 24 febbraio: la serata sarà dedicata al diritto alla pace, con particolare riferimento all'art. 11 della nostra Costituzione e sarà ospite l'associazione Emergency.

RIF. GRUPPO DI TORINO

Dom 24 Feb 2008
9:00 - 17:00
Giornata inaugurativa del circolo dell'ippopotamo
Emergency sarà presente con un banchetto informativo e gadget.
Parco Michelotti - Ex zoo - Corso Casale

RIF. GRUPPO DI TORINO

Ven 22 Feb 2008
h. 22.00
Salentorino
Emergency sarà presente con un banchetto informativo e di raccolta fondi alla serata Salentorino all'Hiroshima Mon Amour in via Bossoli 83 a Torino.

Per Emergency: Eleonora, Marta e Mauro

http://www.hiroshimamonamour.org/

RIF. GRUPPO DI TORINO

Gio 21 Feb 2008
ore 21,00
STUPIDO RISIKO - spettacolo teatrale
Una geografia di guerra

Il racconto, partendo dalla Prima Guerra Mondiale, arriva alle guerre dei giorni nostri, attraverso episodi - tutti storicamente documentati - emblematici della stupidità della guerra.
Alla Storia si uniscono le storie di un marine, che parla toscano, tratte da "Ammazzare il tempo in Iraq" di Colby Buzzell - soldato americano autore del blog sulla guerra in Iraq più famoso negli Stati Uniti.

Una critica ragionata e ironica della guerra e delle sue conseguenze.

Spettacolo teatrale di e con Mario Spallino presso il Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà - Corso Valdocco, 4°

Iniziativa nell'ambito della manifestazione 2008:UN ANNO PER I DIRITTI
A cura di Emergency - Gruppo di Torino


Replica per le scuole
VENERDÌ 22 ore 10.30

Per info:
Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione,della Guerra, dei Diritti e della Libertà,
C.so Valdocco 4a
10122 TORINO
011-4363470

Gruppo Emergency di Torino:
tel. 328.90.71.915
emergency.to@inrete.it

Programma completo della manifestazione 2008: UN ANNO PER I DIRITTI
http://www.museodiffusotorino.it

RIF. GRUPPO DI TORINO

Gio 21 Feb 2008
dalle ore 10,25 alle ore 12,15


Emergency nelle scuole
Incontro con i ragazzi della classe 3A della scuola Media di Buriasco.
Emergency e la guerra. Proiezione del filmato "Soran, non avere paura".
(Riferimenti: Silvia Airaudo cell. 349.57.04.778)

RIF. GRUPPO DI PINEROLO

Mer 20 Feb 2008
9,00-12,00


Emergency nelle scuole
Incontro con due classi quinte (A e C) alla S.E. Manzoni-Reyneri di Torino (Ingresso da C.so Marconi 28) Presentazione del progetto "Costruiamo la luce, costruiamo la pace". Verrà proiettato il filmato "Costruiamo la luce", sull'attività di Emergency in Afghanistan.
Per Emergency: Fernanda
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Mar 19 Feb 2008
dalle ore 8,00 alle ore 10,00


Emergency nelle scuole
Incontro con i ragazzi della classe 1Ma dell'Istituto Engim, Via Regis a Pinerolo.
I diritti in gioco.
(Riferimenti: Silvia Airaudo cell. 349.57.04.778)

RIF. GRUPPO DI PINEROLO

Mar 19 Feb 2008
h. 10,30-13,00


Emergency nelle scuole
Incontro con alcune classi del L.C. D'azeglio di Torino. Presentazione del progetto "Emergency e la guerra". Verrà proiettato il filmato "L'arcobaleno e il deserto", sull'attività di Emergency in Iraq.

Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Ven 15 Feb 2008
ore 21
AFGANISTAN E DINTORNI: SCENARI DI GUERRA PERMANENTE
Strategie e crimini della N.A.T.O. nel continente asiatico
La guerra "segreta" degli italiani


serata informativa

proiezione video

dibattito


interviene Marina Castellano
volontaria di Emergency in Afganistan



venerdi 15 febbraio 2008 , ore 21
c/o Radio Blackout
via Cecchi 21a - Torino

RIF. GRUPPO DI TORINO

Ven 15 Feb 2008
h. 22.00
Concerto Roy Paci & Aretuska
Emergency sarà presente con un banchetto informativo e di raccolta fondi al concerto di Roy Paci e Aretuska all'Hiroshima Mon Amour in via Bossoli 83 a Torino.
http://www.roypaci.it/
http://www.hiroshimamonamour.org/

RIF. GRUPPO DI TORINO

Mar 12 Feb 2008
8,40-10,20


Emergency nelle scuole
Incontro con alcune classi dell'Istituto Europeo "Altiero Spinelli", Via Figlie dei militari 25, Torino. Presentazione del progetto "Emergency e la guerra". Verrà proiettato il filmato "L'arcobaleno e il deserto", sull'attività di Emergency in Iraq.

Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Dom 10 Feb 2008
tutto il giorno
EMERGENCY AL GRAN BALON
Emergency sarà presente al gran balon con un bancheto informativo e con materiale di "antiquariato casalingo". La vendita di tutti gli oggetti, sarà interamente devoluta al centro "SALAM" di cardiochirurgia...

RIF. GRUPPO DI TORINO

Ven 8 Feb 2008
8,30


Emergency nelle scuole
Incontro con la classe V B dell'ITAS "Santorre di Santarosa" di Torino presso la Ludoteca Comunale Serendipity, C.so Orbassano 264, nell'ambito dell'iniziativa ?Dai bambini e ragazzi di Serendipity per i bambini del Sudan?, a favore del Centro Cardiochirurgico di Emergency "Salam" presso Karthoum. Si organizzerà l'attività da svolgere sia in classe che in ludoteca e porterà alla produzione di oggetti fatti dai ragazzi.
Per Emergency: Ivana
(Riferimenti: Ivana Mighetto cell. 320.1130173)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Ven 8 Feb 2008
8.30-12.00


Emergency nelle Scuole
Incontro con le classi 5A^ e 3B^ della Scuola Elementare Andersen di Settimo T.se, via della Consolata,27. Verrà presentato il progetto "Costruiamo la luce, costruiamo la pace".
Per Emergency: Fernanda
(rif. Giuseppe 3290850198)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Gio 7 Feb 2008
dalle ore 8,20 alle ore 10,05


Emergency nelle scuole
Incontro con i ragazzi delle classi IIA e IIB della scuola media di Buriasco. I diritti in gioco.
(Riferimenti: Silvia Airaudo cell. 349.57.04.778)

RIF. GRUPPO DI PINEROLO

Gio 7 Feb 2008
dalle ore 10,10 alle ore 12,15


Emergency nelle scuole
Incontro con i ragazzi della classe IIIA della scuola media di Buriasco. Presentazione di Emergency e, con l'aiuto del video degli Africa Unite discorso sulle guerre: come sono oggi e com'erano ieri.
Sarà inoltre proiettato il filmato "Soran non aver paura".
(Riferimenti: Silvia Airaudo cell. 349.57.04.778)

RIF. GRUPPO DI PINEROLO

Gio 7 Feb 2008
8.30-12.00


Emergency nelle Scuole
Incontro con le classi 4B^ e 3A^ della Scuola Elementare Andersen di Settimo T.se, via della Consolata,27.Verrà presentato il progetto "Costruiamo la luce,costruiamo la pace".
Per Emergency: Fernanda
(rif. Giuseppe 3290850198)

RIF. GRUPPO DI TORINO


Vai alla pagina: indietro 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 avanti

VERSIONE STAMPABILE
 TORNA ALL'INIZIO