Gio 19 Apr 2018

 HOME PAGE
 infopoint Torino
 CALENDARIO
 INIZIATIVE
 INCONTRI SCUOLA
 COSE FATTE
 CONTATTI
 ALTRI PERCORSI
 MAILING LIST
 AREA RISERVATA 



dettagli ricerca












dai bimbi della scuola Sabin di Rivoli






EMERGENCY Life Support for Civilian War Victims
Associazione umanitaria italiana per la cura e la riabilitazione delle vittime delle guerre e delle mine antiuomo
Coordinamento regionale dei gruppi di Alessandria, Arona, Alba, Biella, Borgosesia, Canavese, Cuneo, Lago d'Orta, Novara, Pinerolo, Santena, Torino, Verbania, Vercelli.



LE NOSTRE ULTIME INIZIATIVE


VEDI SOLO INIZIATIVE DEL GRUPPO DI


 
Mar 9 Mar 2010
8,40-10,25 e 10,25-12,05


Emergency nelle scuole
Incontro con le classi 3 D e 3 A della S.M. Riva Rocci di Almese, Piazza della Fiera 3
Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".


Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Lun 8 Mar 2010
8,40-10,25 e 11,15-12,20


Emergency nelle scuole
Incontro con le classi 3 B e 3 C della S.M. Riva Rocci di Almese, Piazza della Fiera 3
Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".

Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Dom 7 Mar 2010
dalle 10.00 alle 13.00
UN CAFFE' CON EMERGENCY
A Santena presso la sede del centro culturale EUROPA in via Cavour 11 il gruppo di Santena organizza "UN CAFFE' CON EMERGENCY". Durante la mattinata verranno presentate alcune iniziative e progetti di EMERGENCY. Saranno disponibili gadget e libri.

RIF. GRUPPO DI SANTENA

Dom 7 Mar 2010
8,00-10,00 e 10,00-12,00


Emergency nelle scuole
Incontro con alcune classi del L.S. Cattaneo di Torino, V. Sostegno 40/10
Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".
Verrà proiettato il filmato "L'arcobaleno e il deserto", sull'attività di Emergency in Iraq.

Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Sab 6 Mar 2010
h. 15,15
LIBRINTERRA
LIBRINTERRA TUTTO IN UN LIBRO - 5 e 6 MARZO 2010
Il Festival culturale LibrInTerra vi aspetta con la sua II edizione.
Due giornate intense, cariche di eventi vi attendono nel Teatro Comunale, negli esercizi commerciali e nelle vie del paese.

6 marzo, ore 15,15 - Teatro Comunale, Via Verdi 7 - Valperga (TO)

Darfur: Introdotti da Halima Bashir, La bambina di sabbia, Sperling. Ne discutono Cecilia Pennacini e Carla Reschia. Interviene Rossella Miccio, Coordinatrice dell'Ufficio Umanitario di Emergency.

Emergency sarà presente con un banchetto informativo e di raccolta fondi
www.librinterra.com

RIF. GRUPPO DI TORINO

Ven 5 Mar 2010
h. 11.45-13.30


Emergency nelle scuole
Incontro con la classe 3 F della Scuola Media "66 Martiri" di Grugliasco" via Olevano, 81
Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".

Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Gio 4 Mar 2010
dalle 19:30
PER CHI VIVE DI NO -serata benefit a favore dei/delle Rifugiati/e con proiezione e racconti
Presso il Circolo ARCI Anatra Zoppa, via Courmayeur 5, Torino (zona corso Vercelli) serata benefit a favore dei/delle Rifugiati/e.

Ingresso e sottoscrizione: 5 euro.

Programma:
- h 19:30: apericena
- h 20:45: presentazione
- h 21:00: proiezione documentario "Come uomo sulla terra"
- h 22:00: confronto aperto.

Intervengono le Associazioni del Coordinamento del progetto "Non solo Asilo" (vd sotto) e rappresentanti dell'ASGI e dell'UNHCR.





Il Coordinamento di Associazioni di Torino*, quando è nato, che cosa è, che obiettivi si pone.

Il Coordinamento di Associazioni*, che include una trentina di associazioni di Torino, è nato a novembre 2009, ponendosi il problema di provare a dare una risposta strutturale e non emergenziale (almeno sul territorio della regione Piemonte) al problema dei rifugiati politici e titolari di protezione internazionale che non vengono inclusi nel programma di accoglienza nazionale (SPRAR)** - che ha un numero di posti assolutamente insufficiente rispetto alle esigenze - e che si vedono costretti a scegliere tra lo stare in mezzo a una strada o occupare degli edifici pubblici o privati.
Il Coordinamento ha cercato sia di dare una risposta ai bisogni più immediati dei rifugiati politici e titolari di protezione internazionale negli stabili occupati, sia di dialogare con le diverse Istituzioni (Prefettura, Questura, Comune e Provincia di Torino, Regione Piemonte), per provare a individuare una risposta condivisa al problema.
Attraverso quindi il tavolo di co-progettazione***, si è arrivati alle progettualità di ?Piemonte non solo Asilo? e ?Non solo asilo? (FER)**** che nell?arco di tempo febbraio 2009-febbraio 2010 si sono dati i seguenti obiettivi:

creazione di una rete di accoglienza e accompagnamento all?inserimento sociale e lavorativo dei rifugiati politici e titolari di protezione umanitaria sul territorio della Regione Piemonte;

accompagnamento e inserimento lavorativo di 150 rifugiati politici e titolari di protezione umanitaria sul territorio della Regione Piemonte e di 80 rifugiati politici e titolari di protezione umanitaria sul territorio della Città di Torino;

identificazione e ristrutturazione di uno stabile che rimarrà di accoglienza per i richiedenti asilo, i rifugiati politici e i titolari di protezione umanitaria a Torino, anche dopo la fine del progetto (capienza per circa 80 persone);

mantenere un rapporto quanto più possibile costante e trasparente con i rifugiati politici e titolari di protezione internazionale, partendo dalle loro capacità e dai loro desideri e tenendo conto del percorso che molti di loro hanno fatto sino ad ora.

A che punto sono arrivati i progetti ?Piemonte: Non solo Asilo?? e ?Non solo asilo? FER?
A metà maggio dopo aver fatto un primo censimento dei desideri e delle capacità dei rifugiati politici e titolari di protezione internazionale sono state inserite le prime 31 persone (Avigliana, Condove, San Mauro, Rivoli, Murisengo, Ivrea, Biella e Alba) attraverso fondi di ?Piemonte non solo Asilo?.
Le altre persone (più di cento) sono state inserite da Ottobre 2009 e continueranno ad essere inserite sino a fine Febbraio 2010, attraverso i fondi FER ?Non solo asilo? e i fondi ?Piemonte Non solo Asilo?per ora nei seguenti territori: Novara, Grugliasco, Condove, Settimo, Orbassano, Gassino Torinese, Alba, Canelli, Sommariva Bosco, Bra, Fossano, Collegno, Narzole, Farigliano, Saluzzo, Casalemonferrato, San Mauro, Biella e Torino.

Che cosa possono fare le cittadine e i cittadini che desiderano aiutare i rifugiati?
Possono fare dei versamenti sul cc intestato a Manocchi Michele e Moro Giorgio IBAN IT32S0883301001000150101243, i fondi raccolti serviranno a dare una risposta immediata ad alcuni dei bisogni più urgenti dei rifugiati politici e titolari di protezione internazionale ancora nelle case occupate.
Possono andare ad incontrare direttamente i rifugiati e le rifugiate così da capire meglio sia le condizioni in cui vivono, sia le storie di cui sono portatori e portatrici, nelle due case occupate di via Paganini 30 e via Revello 61, o previa autorizzazione della Prefettura a Settimo, presso il Centro Polifunzionale della Croce Rossa, o in Via Asti, all?interno dell?ex-caserma La Marmora.
Potranno inoltre fornire un utile contributo segnalando risorse abitative, e disponibilità di accoglienza sul territorio della regione Piemonte: in questo caso, le persone da contare sono Marco Canta(numero ufficio: 011/3853400) o Cristina Molfetta (numero ufficio: 011/2462092)



* ACLI, ACMOS, Amnesty International Piemonte-Valle D?Aosta, Architettura senza Frontiere ONLUS, ASGI, Associazione Alma Terra, Associazione Opportunanda, Associazione Sole, Associazione Soomaaliya ONLUS, Camminare Insieme, Cantieri di Pace, CGIL Torino, CISL Torino, Comitato Sankara XX Torino, Cooperativa Alice, Cooperativa il Ponte, Cooperativa Parella, Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza-Piemonte, Gruppo Abele, Gruppo Arco, Gruppo Emergency Torino, Mani Tese Torino, Marypoppins Cooperativa Sociale, Mosaico-Azioni per i Rifugiati, Cooperativa Orso, Progetto Tenda, Servizi per i rifugiati-Chiesa Evangelica Valdese, Società San Vincenzo de Paoli Torino, Ufficio Pastorale Migranti.

**SPRAR:Sistema di Protezione Per richiedenti Asilo e Rifugiati

***Tavolo di co-progettazione: oltre a rappresentanti del Coordinamento di associazioni e del terzo settore siedono rappresentanti della Prefettura, della Regione Piemonte, della Provincia e del Comune di Torino.

****FER: Fondi Europei per i Rifugiati


RIF. GRUPPO DI TORINO

Mer 3 Mar 2010
h. 21:00
terzo incontro di formazione per i nuovi volontari
In occasione dell'incontro, Anna Bifani, Fisioterapista presso gli ospedali Emergency in Afghanistan, raccontera' la sua esperienza diretta.

presso la sede di Emergency
corso Novara 6. Torino



RIF. GRUPPO DI TORINO

Mar 2 Mar 2010
8,00-9,45


Emergency nelle scuole
Incontro con la classe 2 D della Scuola Media "66 Martiri" di Grugliasco" via Olevano, 81
Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".


Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Lun 1 Mar 2010
8,00-9,45


Emergency nelle scuole
Incontro con la classe 2 F della Scuola Media "66 Martiri" di Grugliasco" via Olevano, 81
Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".


Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Lun 1 Mar 2010
dalle 17
CONTRO IL RAZZISMO E LO SFRUTTAMENTO -presidio a Porta Nuova
UNITI CONTRO IL RAZZISMO E LO SFRUTTAMENTO
1° MARZO
GIORNATA DI LOTTA PER I DIRITTI E LA DIGNITÀ


Noi, donne e uomini di ogni paese. Noi, immigrati, italiani, figli di immigrati e di emigranti; noi
sappiamo che le immigrate e gli immigrati hanno arricchito l?Italia con la loro cultura e il loro lavoro.
Noi rifiutiamo le proposte dei politici che vogliono criminalizzare gli immigrati.
Noi rifiutiamo le politiche razziste che colpiscono gli immigrati per poter sfruttare meglio loro e gli
italiani che lavorano.
Siamo indignati perché negli ultimi anni sono state approvate leggi razziste che negano i principi dei
diritti umani. Leggi in contrasto con la Costituzione Italiana, che prevede uno stato democratico,
senza discriminazioni di ?razza, sesso o religione?.
Per questo abbiamo deciso che il 1 marzo deve essere una giornata di lotta.
Una giornata per protestare, informare, sensibilizzare e parlare.
Una giornata per chiedere il rispetto del diritto di ogni essere umano ad una vita dignitosa.
Una giornata per aiutare le immigrate e gli immigrati a capire che i diritti non si ottengono per
"concessione" ma grazie alla consapevolezza, alla mobilitazione ed alla lotta.
Una giornata per aiutare gli italiani a capire che gli immigrati non sono i loro avversari; a capire che
gli immigrati hanno i loro stessi bisogni e i loro stessi problemi.
I nemici degli italiani e degli immigrati sono gli stessi: gli speculatori, le mafie, i politici senza
scrupoli che vogliono mettere i poveri contro i poveri, per meglio sfruttarli.
Per tutti questi motivi chiediamo di sostenere, con coraggio e dignità,
questi obiettivi:
- il diritto al lavoro, alla casa, alla salute per tutte e tutti
- il ritiro del pacchetto sicurezza
- slegare il permesso di soggiorno e il contratto di lavoro
- il rispetto dei diritti delle rifugiate e dei rifugiati.
- il mantenimento del permesso di soggiorno per chi ha perso il lavoro
- l'accoglienza di tutte e tutti e la chiusura dei CIE
- la solidarietà a tutti i lavoratori in lotta per la difesa del lavoro
Chiediamo a tutte e a tutti di partecipare alla manifestazione davanti a PORTA
NUOVA alle ore 17 del 1 marzo e di parlare, in questi giorni, con più persone
possibile per far conoscere i motivi della protesta.
Il colore scelto per la giornata di protesta è il giallo: aiutateci a riempire la città di
giallo quel giorno!!! con fazzoletti, cartelli, bandiere e striscioni gialli.
Coordinamento migranti e realtà antirazziste torinesi

RIF. GRUPPO DI TORINO

Sab 27 Feb 2010
dalle 9:30 alle 12:30
Incontro su un anno di lavoro del Coordinamento di Associazioni di Torino per i rifugiati
Presso Unione Culturale di Via Cesare Battisti 4/b, Torino




Comunicato stampa

Chi l?avrebbe mai detto?

Un anno di lavoro del Coordinamento di Associazioni di Torino per i rifugiati

Sabato 27 febbraio 2010
Dalle 9.30 alle 12.30
Unione Culturale di Via Cesare Battisti 4/b, Torino

I rifugiati che non vengono inclusi nel programma di accoglienza nazionale SPRAR (Sistema di Protezione Per richiedenti Asilo e Rifugiati) - che ha un numero di posti assolutamente insufficiente rispetto alle esigenze ? si vedono costretti a scegliere di stare in mezzo a una strada o di occupare degli edifici pubblici o privati.

Il Coordinamento di Associazioni*, che include una trentina di associazioni di Torino, è nato a novembre 2008 per provare a dare una risposta strutturale e non emergenziale (almeno sul territorio della regione Piemonte) al problema dei rifugiati politici e titolari di protezione internazionale.
Oltre a cercare di rispondere ai bisogni più immediati dei rifugiati negli stabili occupati, il Coordinamento ha iniziato un dialogo con le diverse Istituzioni (Prefettura, Questura, Comune e Provincia di Torino, Regione Piemonte), che ha portato alla costituzione di un tavolo di co-progettazione.

Sono nate da qui le progettualità di ?Piemonte non solo Asilo? e ?Non solo asilo? (FER Fondi Europei per i Rifugiati) che da febbraio 2009 -febbraio 2010 si sono posti i seguenti obiettivi:

Creazione di una rete di accoglienza e accompagnamento all?inserimento sociale e lavorativo dei rifugiati politici e titolari di protezione umanitaria sul territorio della Regione Piemonte;
Accompagnamento e inserimento lavorativo di 150 rifugiati politici e titolari di protezione umanitaria sul territorio della Regione Piemonte e di 80 rifugiati politici e titolari di protezione umanitaria sul territorio della Città di Torino;
identificazione e ristrutturazione di uno stabile che rimarrà di accoglienza per i richiedenti asilo, i rifugiati politici e i titolari di protezione umanitaria a Torino, anche dopo la fine del progetto (capienza per circa 80 persone);
mantenere un rapporto quanto più possibile costante e trasparente con i rifugiati politici e titolari di protezione internazionale, partendo dalle loro capacità e dai loro desideri e tenendo conto del percorso che molti di loro hanno fatto sino ad ora.


Dopo aver fatto un censimento dei desideri e delle capacità dei rifugiati politici e titolari di protezione internazionale, sono state inserite ad oggi attraverso i fondi FER ?Non solo asilo? e i fondi ?Piemonte Non solo Asilo? circa 150 persone.

Il Coordinamento di associazioni propone quindi questa mattinata per fare un bilancio pubblico di un anno di lavoro e ragionare con le diverse realtà, associazioni e comuni, della rete regionale che stanno già accompagnando o che hanno intenzione di accompagnare i rifugiati politici e titolari di protezione internazionale nel loro percorso di autonomia sugli obbiettivi concreti e modalità di lavoro futuro.


Per informazioni e segnalare risorse abitative e disponibilità di accoglienza sul territorio della regione Piemonte:
Marco Canta Tel. 011/3853400-email:canta@cooperativaorso.it
Cristina Molfetta tel. 011/2462092-email:progetti.upm@diocesi.torino.it
Joli Ghibaudi - email:jghibaudi@gruppoabele.org


* ACLI, ACMOS, Amnesty International Piemonte-Valle D?Aosta, Architettura senza Frontiere ONLUS, ASGI, Associazione Alma Terra, Associazione Opportunanda, Associazione Sole, Associazione Soomaaliya ONLUS, Camminare Insieme, Cantieri di Pace, CGIL Torino, CISL Torino, Comitato Sankara XX Torino, Cooperativa Alice, Cooperativa il Ponte, Cooperativa Parella, Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza-Piemonte, Gruppo Abele, Gruppo Arco, Gruppo Emergency Torino, Mani Tese Torino, Marypoppins Cooperativa Sociale, Mosaico-Azioni per i Rifugiati, Cooperativa Orso, Progetto Tenda, Servizi per i rifugiati-Chiesa Evangelica Valdese, Società San Vincenzo de Paoli Torino, Ufficio Pastorale Migranti.

RIF. GRUPPO DI TORINO

Ven 26 Feb 2010
8,00-9,50


Emergency nelle scuole
Incontro con la classe 3 I della S.M.S. Sangone/Pellico - V. Sangone 34 - Nichelino
Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".

Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Gio 25 Feb 2010
9.00 - 11.00 e 11.40 - 13.30


Emergency nelle scuole
Incontro con le classi 2 C e 2 A della Scuola Media P.Gobetti Via Mirafiori, 4 di Beinasco
Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".

Per Emergency: Ernesto
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Gio 25 Feb 2010
h. 15:00
In Afghanistan con Emergency.L'esperienza di Loris Salina Infermiere a Kabul.
Presso A.I.S.M. Associazione Italiana Sclerosi Multipla, Strada del Fortino,22 Torino.

RIF. GRUPPO DI TORINO

Gio 25 Feb 2010
h. 21,00
IL RITORNO - Dentro il nuovo Iraq
Circolo Garibaldi - Via Petitti ang. Via Ormea - Torino

Presentazione del libro "IL RITORNO - Dentro il nuovo Iraq" di Giuliana Sgrena

"A cinque anni dal suo rapimento, Giuliana Sgrena è tornata in Iraq. Dapprima timidamente, nella regione di confine controllata dai curdi. Poi, finalmente, a Baghdad. Ora la vita, nonostante lo stillicidio di attentati sanguinari, sembra riprendere i ritmi del periodo di Saddam Hussein. La gente torna a mangiare sulle rive del Tigri e le donne riconquistano una visibilità sociale e politica, tanto da abbandonare il velo. Insomma, la nuova strategia americana di accordarsi con gli anziani dei villaggi sunniti ha di fatto tolto spazio politico alla propaganda armata del fondamentalismo islamista. Ma alla vigilia del "disimpegno" americano nell'area, solo alcuni dei problemi paiono essere risolti. Con grande sensibilità umana e giornalistica, Giuliana Sgrena racconta perché."

Intervengono:
Giuliana Sgrena, Luca Robotti, Camilla Bianco. Modera Paolo Griseri

Emergency sarà presente con un banchetto informativo e di raccolta fondi

RIF. GRUPPO DI TORINO

Gio 25 Feb 2010
h. 21.30
Esperienze dirette vissute negli ospedali di Emergency
giovedi 25/02 dalle 21.30 su GRP

Verranno intervistate:
- Silvia Bona, fisioterapista in Sierra Leone
- Silvana Vinai, fisioterapista a Kabul


Trasmissione visibile anche su internet (clicca qui)

RIF. GRUPPO DI ALESSANDRIA

Mer 24 Feb 2010
8,00-9,45 e 10,45-12,35


Emergency nelle scuole
Incontro con le classi 2A e 2 B della Scuola Media "66 Martiri" di Grugliasco" via Olevano, 81. Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".


Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Mer 24 Feb 2010
8.55 - 10.40


Emergency nelle scuole
Incontro con la classe 2 D della Scuola Media P.Gobetti Via Mirafiori, 4 Beinasco
Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".

Per Emergency: Mauro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Mer 24 Feb 2010
9,00-10,30


Emergency nelle scuole
Incontro con la classe 5 D della scuola primaria Rodari di Settimo.
Presentazione del progetto "Costruiamo la luce, costruiamo la pace". Verrà proiettato il cartone animato "Costruiamo la luce", sull'attività di Emergency in Afghanistan.


Per Emergency: Alessandra
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Mer 24 Feb 2010
h. 18,30 aperitivo; h. 21,00 proiezione
Proiezione del Film ?Domani torno a casa?
CINEPORTO ? Via Cagliari 42 - Torino
Ore 21,00 Ingresso libero
Introduzione di
Piero Abbruzzese (Cardiochirurgo per Emergency in Sudan)
Marina Castellano (Infermiera per Emergency in Afghanistan)

Verrà proiettato il film "Domani torno a casa" di Paolo Santolini e Fabrizio Lazzaretti, che racconta senza pietismi e luoghi comuni l?attività di Emergency.
Il film è stato presentato alla 65a Mostra Internazionale di Arte Cinematografica di Venezia.
La sua realizzazione ha richiesto oltre due anni tra riprese, montaggio e finalizzazione. Due anni passati tra Khartoum e Kabul, tra il nuovo centro cardiochirurgico sudanese e il centro chirurgico della capitale afgana, dove si sono svolte le vicende emblematiche dei due piccoli protagonisti, Yagoub e Murtaza.
Un afgano di sette anni incappato in una mina e un quindicenne sudanese aggredito da una grave malattia cardiaca.
Per molti bambini condannati da una nascita sfortunata a (soprav)vivere nelle zone di guerra e a rischiare ogni giorno la vita, ?tornare a casa? diventa un desiderio irrealizzabile. Ma non per i due giovani protagonisti per i quali la speranza di una vita normale porta il nome di Emergency.
La visione è consigliata a un pubblico maggiore di 14 anni.

La proiezione sarà preceduta da un aperitivo con la partecipazione di Marco Berry
(dalle ore 18,30 ? Offerta minima 8 euro) Il ricavato sarà devoluto agli ospedali di Emergency.

La visione del film (ingresso libero) non è vincolata alla partecipazione all?aperitivo.
Emergency sarà presente con un banchetto informativo e di raccolta fondi.
Locandina

RIF. GRUPPO DI TORINO

Mar 23 Feb 2010
9,55-11,40 e 11,45-13,30


Emergency nelle scuole
Incontro con le classi 2 E e 3 D della Scuola Media "66 Martiri" di Grugliasco" via Olevano, 81
Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".


Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)


RIF. GRUPPO DI TORINO

Lun 22 Feb 2010
8,00-9,55


Emergency nelle scuole
Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra" alla classe 3 I della S.M.S. "Alvaro - Modigliani" di Torino, V. Collino 4
Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Ven 19 Feb 2010
h. 10,05 - 11,55 e 11.55 - 13.35


Emergency nelle scuole
Incontro con le classi 5 A e 5 B dell'Istituto Agrario VITTONE/BONAFOUS di Chieri, strada Pecetto 34 H. Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".
Verrà proiettato il filmato "L'arcobaleno e il deserto", sull'attività di Emergency in Iraq.
Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Gio 18 Feb 2010
8,00-9,40


Emergency nelle scuole
Incontro con la classe V A Inf. dell'I.I.S. PEANO di Torino, corso Venezia, 29
Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".
Verrà proiettato il filmato "L'arcobaleno e il deserto", sull'attività di Emergency in Iraq.

Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Gio 18 Feb 2010
8.55 - 10.40 e 11.00 - 13.00


Emergency nelle scuole
Incontro con le classi 2 E e 2 G della Scuola Media A. Vivaldi Via Trento di Borgaretto
Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".

Per Emergency: Mauro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Gio 18 Feb 2010
h. 10,00 - 11,30


Emergency nelle scuole
Incontro con la classe 4 A della scuola primaria Andersen di Settimo.
Presentazione del progetto "Occhi da cerbiatto - Viaggio in Sierra Leone"


Per Emergency: Fernanda
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Mer 17 Feb 2010
h. 21:00
Seconda serata di formazione nuovi volontari
Serata dedicata al magazzino: gadget, preparazione di un banchetto, gestione contabile.
per info :Franca 3475417099
presso "casseta popular"
via Tripoli 56 a Grugliasco


www.cassetapopular.it/dove.htm

RIF. GRUPPO DI TORINO

Mar 16 Feb 2010
8.55 - 10.40 e 11.00 - 13.00


Emergency nelle scuole
Incontro con le classi 2 F e 3 F della Scuola Media A. Vivaldi Via Trento Borgaretto
Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".

Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Mar 16 Feb 2010
9,00-10,30


Emergency nelle scuole
Incontro con la classe 5 A della scuola primaria Andersen di Settimo.
Presentazione del progetto "Occhi da cerbiatto - Viaggio in Sierra Leone"


Per Emergency: Daniela
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Lun 15 Feb 2010
h. 10,30


Emergency nel progetto "Le Mie Lingue"

LE MIE LINGUE
22 gennaio ? 20 febbraio 2010

Letture ad alta voce, incontri con autori, laboratori interculturali, attività artistiche

Promosso dalla Città di Torino
Divisione Servizi Educativi - Settore Integrazione Educativa
ITER - Istituzione Torinese per una Educazione Responsabile
Biblioteche Civiche Torinesi
Centro Interculturale Città di Torino
Con il Patrocinio del Centro Unesco di Torino

LUNEDI? 15 febbraio

I.C. ?Cairoli?
Insegnante referente Silvana Moauro

Lettura Laboratorio a partire dal libro di Graziella Favaro e Chiara Carrer, L?albero incantato, Edizioni Carthusia 2004 (Testo Italiano e Afghano).

A partire dalla suggestione della storia, il laboratorio informerà e coinvolgerà i partecipanti sui problemi di chi vive in Afghanistan (con l?aiuto di un filmato di animazione) e sulle azioni svolte in quel paese da ?Emergency?.

L?incontro si svolgerà presso la Biblioteca Civica ?Pavese? via Candiolo 79
dalle ore 10.30 alle ore 12.00 e sarà condotto da operatori del Gruppo ?Emergency? di Torino, con la partecipazione di una mediatrice culturale di lingua ?Dari? (ASAI)


Per Emergency: Ivana, Euro

RIF. GRUPPO DI TORINO

Lun 15 Feb 2010
9.00 - 11.00 e 11.40 - 13.30


Emergency nelle scuole
Incontro con le classi 3 A e 3 H della Scuola Media P.Gobetti Via Mirafiori, 4 di Beinasco
Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".

Per Emergency: Mauro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Sab 13 Feb 2010
pomeriggio
Manifestazione in vista del 1° Marzo e concerto dell'Orchestra Multietnica Furastè
Sabato, presso l'ex Caserma dei Vigili del Fuoco in Via Piave ad Alessandria:
Manifestazione in preparazione della giornata di sciopero dei Migranti del 1 marzo.
Nel corso della manifestazione ci sarà un concerto dell'Orchestra Multietnica Furasté.
Saremo presenti con un banchetto informativo.


Emergency aderisce alla mobilitazione dei migranti organizzata per il 1 marzo 2010

RIF. GRUPPO DI ALESSANDRIA

Ven 12 Feb 2010
8,00-9,40


Emergency nelle scuole
Incontro con la classe II B dell'I.I.S. PEANO di Torino, corso Venezia, 29. Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".
Verrà proiettato il filmato "L'arcobaleno e il deserto", sull'attività di Emergency in Iraq.

Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Gio 11 Feb 2010
9.00 - 11.00 e 11.40 - 13.30


Emergency nelle scuole
Incontro con le classi 2 B e 3 C della Scuola Media P.Gobetti Via Mirafiori, 4 di Beinasco
Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".

Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Mer 10 Feb 2010
h. 11,00-13,00


Emergency nelle scuole
Incontro con alcune classi del Liceo Scientifico Darwin di Rivoli. Viale Papa Giovanni XXIII 25. Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".
Verrà proiettato il filmato "L'arcobaleno e il deserto", sull'attività di Emergency in Iraq.
Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Mar 9 Feb 2010
8.55 -10.40 e 11.00- 13.00


Emergency nelle scuole
Incontro con le classi 3 G e 3 E della S.M. Scuola Media A. Vivaldi Via Trento, Borgaretto
Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".

Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Mar 9 Feb 2010
9,00-10,30


Emergency nelle scuole
Incontro con la classe 5 C della scuola primaria Rodari di Settimo.
Presentazione del progetto "Occhi da cerbiatto - Viaggio in Sierra Leone"


Per Emergency: Daniela
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Lun 8 Feb 2010
h. 10,30


Emergency nel progetto "Le Mie Lingue"
LE MIE LINGUE

22 gennaio ? 20 febbraio 2010

Letture ad alta voce, incontri con autori, laboratori interculturali, attività artistiche

Promosso dalla Città di Torino
Divisione Servizi Educativi - Settore Integrazione Educativa
ITER - Istituzione Torinese per una Educazione Responsabile
Biblioteche Civiche Torinesi
Centro Interculturale Città di Torino
Con il Patrocinio del Centro Unesco di Torino

Scuola primaria ?Gobetti?
Insegnante referente : Alessia Maldera

Lettura Laboratorio a partire dal libro di Graziella Favaro e Chiara Carrer, L?albero incantato, Edizioni Carthusia 2004 (Testo Italiano e Afghano).

A partire dalla suggestione della storia, il laboratorio informerà e coinvolgerà i partecipanti sui problemi di chi vive in Afghanistan (con l?aiuto di un filmato di animazione) e sulle azioni svolte in quel paese da ?Emergency?.

L?incontro si svolgerà presso la Scuola Primaria Statale ?Gobetti?, Via Romita 19
dalle ore 10.30 alle ore 12.00 e sarà condotto da operatori del Gruppo ?Emergency? di Torino, con la partecipazione di una mediatrice culturale


Per Emergency: Ivana. Euro

RIF. GRUPPO DI TORINO

Lun 8 Feb 2010
9.00 - 11.00 e 11.40 - 13.30


Emergency nelle scuole
Incontro con le classi 3 B e 3 D della S.M. P.Gobetti Via Mirafiori, 4 di Beinasco
Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".

Per Emergency: Ernesto
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Sab 6 Feb 2010
h. 17.00
NOI ITALIA - Giornata di mobilitazione antirazzista verso il 1 Marzo
presso la Sala Polifunzionale del Comune - Via Milazzo - TORTONA (AL)

ore 17.00 - Marco Rovelli presenta il suo libro "SERVI"
ore 19.00 - Aperitivo multietnico
ore 20.30 - I MALASSORTITI gypsy jazz band
ore 22.00 - Concerto LibertAria con marco Rovelli

Saranno presenti stand delle associazioni che sostengono l?iniziativa, tra cui il Gruppo di Emergency di Alessandria con un banchetto informativo.
Organizzazione Rete Antirazzista Tortona e DONNEINSIEME Assemblea Permanente delle Donne

locandina

RIF. GRUPPO DI ALESSANDRIA

Sab 6 Feb 2010
dalle 8,30 alle 12,30
In Afghanistan con Emergency.L'esperienza di Loris Salina Infermiere a Kabul.
Presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia al Corso di Laurea in Infermieristica in Via Rosmini 4/a.

RIF. GRUPPO DI TORINO

Ven 5 Feb 2010
9,00-11,00 e 11,00-13,00


Emergency nelle scuole
Incontro con le classi 3° B e 3° F della S.M. Manzoni di Nichelino, Via Moncenisio.
Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".


Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Gio 4 Feb 2010
8,30


Emergency nelle scuole
Incontro con la classe IV C della Scuola Primaria "Marco Polo" di Nichelino - Via Trento 34
Presentazione del progetto "Costruiamo la luce, costruiamo la pace".
Verrà proiettato il cartone animato "Costruiamo la luce", sull'attività di Emergency in Afghanistan.
Per Emergency: Alessandra
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Gio 4 Feb 2010
h. 14,30-16,00


Emergency nelle scuole
Incontro con la classe 5 B della scuola primaria Andersen di Settimo.
Presentazione del progetto "Occhi da cerbiatto - Viaggio in Sierra Leone"



Per Emergency: Ivana
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Gio 4 Feb 2010
h. 11,00 - 13,00


Emergency nelle scuole
Incontro con alcune classi del L..S. Einstein di Torino, Via Pacini 28
Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".
Verrà proiettato il filmato "L'arcobaleno e il deserto", sull'attività di Emergency in Iraq.


Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Gio 4 Feb 2010
h. 21.00
Proiezione del film "Domani torno a casa"
presso il Circolo ARCI PANTAGRUEL - Via Lanza, 28 - CASALE MONFERRATO

(Saremo presenti con un banchetto informativo)

locandina

RIF. GRUPPO DI ALESSANDRIA

Mer 3 Feb 2010
h. 11,40-13,20


Emergency nelle scuole
Incontro con la classe III A LST dell'I.I.S. PEANO di Torino, corso Venezia, 29
Presentazione del progetto "Emergency, la pace e la guerra".
Verrà proiettato il filmato "L'arcobaleno e il deserto", sull'attività di Emergency in Iraq.

Per Emergency: Euro
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Mer 3 Feb 2010
h. 14,30-16,00


Emergency nelle scuole
Incontro con la classe 5 B della scuola primaria Rodari di Settimo.
Presentazione del progetto "Occhi da cerbiatto - Viaggio in Sierra Leone"



Per Emergency: Ivana
(Riferimenti: Euro Carello cell. 339 508.60.99)

RIF. GRUPPO DI TORINO

Mer 3 Feb 2010
h. 21:00
VUOI FARE IL VOLONTARIO NEL GRUPPO EMERGENCY DI TORINO?

L'ATTIVITA' DI VOLONTARIATO IN EMERGENCY vive dell?insostituibile contributo di migliaia di volontari che si impegnano nella raccolta fondi e nella diffusione di una cultura di pace.

Il volontariato per Emergency significa innanzitutto condividere i valori
e i principi costitutivi dell?associazione: il no alla guerra, la difesa e
attuazione dei diritti umani, la diffusione di una cultura di pace; significa anche scegliere di partecipare attivamente per raggiungere gli obiettivi statutari .
Fare volontariato vuol dire partecipare a titolo gratuito, mettendo a disposizione tempo, capacità e risorse, spinti dalla voglia di fare la propria parte per migliorare il mondo in cui viviamo.
La gratificazione che riceve un volontario viene dalla consapevolezza
che il proprio impegno contribuisce a realizzare progetti importanti a favore
delle vittime di guerra e per la pace, e dal fatto che la propria partecipazione
si somma a quella di tanti altri rendendo possibili l?esistenza e le attività
di Emergency.

CORSO NOVARA 6 presso associazione "ALTRAMENTE"
ore 21:00.
info: franca 347 5417099

RIF. GRUPPO DI TORINO


Vai alla pagina: indietro 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 avanti

VERSIONE STAMPABILE
 TORNA ALL'INIZIO